INA-Casa Modena

Modena è una delle città che ha visto la realizzazione del Piano Gestione INA Casa. Il focus del progetto INA CASA. Una casa per uno. Una casa per tutti a Modena - progetto avviato dall’Associazione Aidoru a Cesena nel 2020 - è il quartiere Sacca, dove l’immagine del quartiere nato sulla base del progetto INA è tutt’oggi visibile.

Il Quartiere Sacca si trova a nord della fascia ferroviaria. Al suo interno vi é un considerevole insediamento delle INA Casa costruito tra il 1956 e il 1963 a servizio degli operai delle industrie manifatturiere della zona. È caratterizzato da una qualità architettonica di pregio e un’attenta progettazione dello spazio pubblico (marciapiedi larghi e ariosi, numerosi servizi, verde pubblico capillare).

Tuttavia alcuni interventi di restauro e ristrutturazione recenti non hanno inteso mantenere le caratteristiche architettoniche originarie, riscrivendo tracce della memoria storica dei palazzi.

Le INA Casa Sacca contano 380 alloggi, per metà sotto la gestione di Acer - Azienda Casa Emilia-Romagna, che si occupa di buona parte delle residenze popolari a bando in diverse zone della regione. Più che in altri quartieri della città, in questa zona si riscontra una larga presenza della popolazione multietnica.

La seconda tappa di INA CASA. Una casa per uno. Una casa per tutti, quella di Modena, continua il progetto iniziato con Cesena ed è resa possibile grazie al conseguimento dell’avviso pubblico “Creative Living Lab – 3 edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Il progetto si svolgerà nel 2022 grazie al partenariato tra Aidoru e le associazioni residenti a Modena Collettivo Amigdala e CivicWise Italia e con il coinvolgimento dell'Istituto Superiore Venturi e di una rinnovata partnership con l'Istituto cesenate Garibaldi/Da Vinci.

Le foto del quartiere INA Casa Sacca visibili nella gallery sono state realizzate nel 2021, durante il periodo di lockdown.

Progetto vincitore dell'avviso pubblico "Creative Living Lab - III edizione" promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura

Direzione Generale Creatività Contemporanea
Creative Living Lab
Il Quartiere Sacca raccontato dalle classi del Liceo A. Venturi

Ina Sacca in festa: incontrarsi per raccontare il Quartiere oggi

Abitare con manifesto
Cosa significa abitare una città?
Quale dimensione presuppone?
Una volontà, un sogno, un’ambizione, un’intenzione?

Il concetto di abitare presuppone diversi gradienti: dall’intimità della casa, dalla socialità degli spazi pubblici, fino alle relazioni che si possono innescare in un determinato contesto urbano.

Noi viviamo perché abitiamo.
Tra le tante sfumature che si intersecano, lo spazio e i luoghi che viviamo si fanno elemento in dialogo con l’abitare, in un processo che si muove dall’individuale al collettivo.

Il report di modena

I sostenitori del progetto:

I sostenitori di Modena

Seguici su:

Facebook
Instagram